ESPOSIZIONE

Fotografia

VERNISSAGE
MARTEDÌ
12 SETTEMBRE 2017
ORE 18:00

CANVETTO LUGANESE
SPAZIO RISTORANTE

via R. Simen 14b
6900 Lugano

dal 5 settembre al 4 novembre 2017

martedì–sabato 8.30–24.00

Ai confini di Minas esplora la periferia di Unaì attraverso immagini di vita quotidiana in un Brasile rurale, sperduto e senza tempo.

La mostra sarà introdotta da
Katja Snozzi.

Sabrina Maniscalco

Nata a Locarno nel 1987, dopo aver conseguito il Master of Arts in cinema presso l’Università di Losanna, Sabrina Maniscalco comincia nel 2013 a lavorare come fotografa freelance. Nel 2014 si reca per la prima volta in Brasile lavorando come assistente alla fotografia per un documentario. Dopo il conseguimento di altri impieghi nel cinema come still photographer nel 2016 si reca in Senegal per realizzare un reportage sullo stato delle biblioteche scolastiche con l’associazione umanitaria “Le Voyage de l’amitié”. Le foto di questo viaggio hanno in seguito ricevuto una borsa dalla prestigiosa fondazione ginevrina Sandoz per la creazione di un libro. Nel 2017 consegue la formazione postgrado in Fotografia Documentaria presso la IED di Madrid e decide di trasferirsi a Lisbona.

Ai confini di Minas

“Ai confini di Minas” è un progetto che esplora la periferia di Unaì, una città nel nord ovest dello stato di Minas Gerais, non lontana dal distretto federale Brasilia e dagli stati di Goiás e Bahia. Molti degli abitanti di questa zona, principale centro di produzione agraria del paese, sono contadini che si guadagnano la vita lavorando nei campi e occupandosi del bestiame. Il loro stile di vita è tuttora legato ai valori tradizionali del “Sertão” brasiliano che ha ispirato autori noti come João Guimarães Rosa. Attraverso immagini di vita quotidiana e di ampi spazi, questo progetto, condotto tra il 2015 e il 2017, vuole essere fonte di riflessione e illustrare la dinamica tra la tradizione rurale e la modernità derivante dall’attuale urbanizzazione di Unaì. “Ai confini di Minas” è un viaggio in un Brasile sperduto e senza tempo, apparentemente impassibile al contesto globale che lo circonda, come la grave crisi politica e sociale che affligge attualmente il paese.

Allestimento e vernissage
La stampa

Il Ceresio

La Rivista di Lugano